Misura necessaria

Furti a ripetizione, scatta il braccialetto elettronico per ladro di sigari e benzina

All’uomo vengono attribuiti tre distinti furti verificatisi alla fine dello scorso anno.

Furti a ripetizione, scatta il braccialetto elettronico per ladro di sigari e benzina
Cronaca Venezia, 15 Marzo 2021 ore 12:21

Nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri della Stazione di Cavallino-Treporti (VE) hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere agli arresti domiciliari, con l’applicazione del c.d. “braccialetto elettronico”, nei confronti di un italiano 41enne del luogo per i reati di furto aggravato continuato e ricettazione.

Furti a ripetizioni, scatta il braccialetto elettronico

All’uomo vengono attribuiti tre distinti furti verificatisi alla fine dello scorso anno nella località balneare tanto da essere già stato denunciato dai militari dell’Arma e destinatario, nel mese di gennaio di quest’anno, di un decreto di perquisizione nel corso del quale i Carabinieri trovarono e sequestrarono una tanica con cinque litri di benzina, una scatola contenente un sigaro cubano di pregio, un cofanetto di musica lirica e nove batterie utilizzate per i lampeggiatori dei cantieri stradali.

Parte del materiale rinvenuto risultò provenire da due distinti colpi verificatisi a Cavallino-Treporti nei mesi di ottobre e novembre del 2020.

A questi due furti, nel corso delle indagini, se n’è aggiunto un terzo commesso in danno di un esercizio pubblico di Ca’ Pasquali.

In base alle prove raccolte dai militari e alla successiva richiesta di emissione di un provvedimento cautelare del Pubblico Ministero, il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Venezia ha quindi emesso un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, con dispositivo elettronico di controllo, nei confronti dell’uomo.