Cronaca
E' successo sabato scorso

Fioriera precipita e colpisce un 56enne: il manager trevigiano è gravissimo

L'uomo è stato colpito violentemente alla schiena e ora è ricoverato in Neurochirurgia... Ha due vertebre rotte, un trauma cranico e due emorragie cerebrali.

Fioriera precipita e colpisce un 56enne: il manager trevigiano è gravissimo
Cronaca Venezia, 13 Aprile 2022 ore 09:45

Se la fioriera, invece di colpirlo alla schiena, l'avesse centrato sulla testa, probabilmente sarebbe morto sul colpo. Una tragedia sfiorata quella avvenuta a Venezia sabato scorso alle 18.

Fioriera precipita e colpisce un 56enne: manager trevigiano è gravissimo

Stava passeggiando in Fondamenta del Grafaro in direzione piazzale Roma. A un certo punto, però, una pesante fioriera è precipitata da un'altana e l'ha centrato sulla schiena. Pochi centimetri e forse l'uomo, un manager veneziano residente nel Trevigiano, sarebbe morto sul colpo. Il 56enne, tuttavia è grave: attualmente è ricoverato in Neurochirurgia.

L'episodio è avvenuto sabato scorso intorno alle 18. La vittima dell'incidente, titolare di una società di consulenza della comunicazione con sede nel Trevigiano, stava passeggiando quando, a causa del forte vento che sferzava oltre i 100 chilometri all'ora, è stato colpito dalla fioriera. L'urto è stato violentissimo e l'uomo è caduto a terra, sbattendo la testa, tanto da rompersi alcuni denti. In seguito al colpo, poi, si è procurato la rottura di due vertebre e altre due si sono incrinate.

Ovviamente per il contraccolpo ha subito pure un violento trauma cranico e una duplice emorragia cerebrale. E' stato soccorso immediatamente e portato al Pronto soccorso in condizioni molto gravi. I famigliari si sono rivolti a uno studio legale per capire se ci siano delle responsabilità per quanto avvenuto. Bisognerà verificare se la fioriera fosse correttamente ancorata o se fosse posizionata in modo pericoloso soprattutto in virtù delle condizioni meteo che hanno colpito la provincia di Venezia.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter