Maggiori controlli

Fase 2 in Veneto più sicura grazie al Security Display

L'azienda trevigiana Aemme Techonologies ha brevettato il security display, presto potrebbe essere disponibile anche a Venezia.

Fase 2 in Veneto più sicura grazie al Security Display
Venezia, 14 Aprile 2020 ore 10:07

Distribuito da una nota azienda trevigiana, questo dispositivo potrebbe essere la vera svolta per la fase 2. Security Display, infatti, è in grado di misurare la temperatura corporea a distanza, verificare la presenza della mascherina e controllare entrate e uscite.

L’esclusiva per il Veneto

Dalle prime immagini, il dispositivo sembra decisamente futuristico ma anche estremamente utile. Il display integrato, infatti, permette di misurare la temperatura corporea, verificare la presenza di mascherina o altri dispositivi di protezione per il viso e collegarsi a porte, tornelli o varchi per gestirne l’apertura e il conteggio entrate/uscite. “Security Display” verrà distribuito da Aemme Technologies, azienda di Zero Branco che si occupa della realizzazione di progetti per l’elettronica e l’illuminazione. L’idea è che Security Display venga utilizzato nelle aziende, negli enti pubblici, nelle case di riposo e in tutte quelle strutture in cui si prevedono assembramenti di gente e quindi il rischio di nuovi focolai. Il display è stato progettato per rispondere alle esigenze dettate dal protocollo firmato il 14 marzo 2020 tra Governo, Imprese e Sindacati.

Il funzionamento

Il Security Display è un dispositivo progettato per:

  • Verificare la temperatura corporea fino a 1.3 m di distanza, con possibilità di settare un allarme sonoro in caso di superamento di una temperatura soglia.
  • Riconoscere automaticamente se la persona indossa una mascherina di protezione e segnalare in caso di assenza.
  • Gestire ingressi e uscite, tenendo il conteggio dei passaggi e collegandosi direttamente a porte, tornelli o varchi per consentire o meno l’ingresso.

 

Prodotto in Cina

Il Security Display è prodotto dall’azienda cinese Longse. E’ un dispositivo all’avanguardia, di facile installazione e che può essere facilmente integrato in qualsiasi tipo di struttura, installato a banco, su colonnina o su varchi di entrata. Oltre alla distribuzione, Aemme si occupa anche dell’istallazione e manutenzione. Spiegano gli addetti dell’azienda trevigiana:

“Siamo orgogliosi di essere i distributori per il Veneto di questo nuovo device già usato in Cina. La cosiddetta “fase 2” che ci attende dopo il lockdown avrà bisogno di supporti tecnologici per permette alle aziende, al commercio e agli enti di ripartire con l’attività in completa sicurezza e nel rispetto delle normative”.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità