Cronaca
L'operazione

Estintori con finta etichetta "made in Italy": maxi multa da 20mila euro

La merce è stata regolarizzata, non prima di comminare una super sanzione ai responsabili...

Estintori con finta etichetta "made in Italy": maxi multa da 20mila euro
Cronaca Venezia, 04 Novembre 2021 ore 14:56

I funzionari dell’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli (ADM) in servizio presso l’Ufficio delle Dogane di Venezia hanno fermato 6000 estintori oggetto di una dichiarazione di importazione.

Estintori con finta etichetta "made in Italy": maxi multa da 20mila euro

Dal controllo fisico è emerso l’uso del marchio e della bandiera italiana con modalità tali da indurre in errore il consumatore sull’origine degli estintori, configurando in tal modo l’ipotesi di “fallace indicazione di origine”, così come definita dall’art. 4 comma 49 bis della Legge 350/2003.

Tale normativa è posta a presidio di tutela del consumatore che può essere indotto a ritenere sulla base dell’etichetta apposta dall’importatore che il prodotto sia di origine italiana, e prevede, al fine di evitare fraintendimenti, che sia accompagnato da indicazioni precise sull’origine o provenienza della merce.

La merce, sottoposta a fermo amministrativo, è stata successivamente regolarizzata dalla società importatrice, sotto vigilanza doganale, con l’apposizione, sia sulla confezione esterna che sul manicotto, della prescritta etichetta recante l’informazione della fabbricazione extra UE del prodotto.

È stata pertanto consentita l’immissione sul mercato e, al contempo, è stata comminata una sanzione amministrativa in misura ridotta pari a 20.000 euro con pagamento entro 60 giorni.