Incidente sul lavoro

Crolla un muro in un cantiere a Zelarino, feriti due operai ventenni

Il più giovane, un 23enne, è ricoverato in prognosi riservata, a seguito di gravi traumi da schiacciamento. Il collega, di 24 anni, ha riportato fratture e contusioni ma è già stato dimesso

Crolla un muro in un cantiere a Zelarino, feriti due operai ventenni
Pubblicato:
Aggiornato:

Un grave incidente sul lavoro si è verificato nel tardo pomeriggio di martedì 9 luglio 2024 a Zelarino, Venezia. Due operai ventenni, di origini egiziane, impegnati nella ristrutturazione di un edificio, sono rimasti feriti a causa del crollo di un muro.

Crolla un muro in un cantiere a Zelarino, feriti due giovani operai

Due operai 20enni sono rimasti feriti nel crollo di un muro in un cantiere per la riqualificazione di un immobile, in via Parolari a Zelarino.

Il più giovane dei due operai, un 23enne, è stato ricoverato in prognosi riservata nel reparto di Rianimazione dell'ospedale dell'Angelo di Mestre, a seguito di gravi traumi da schiacciamento. Il collega, di 24 anni, ha riportato fratture e contusioni ma è già stato dimesso dal reparto di ortopedia.

"Una notizia che destsa preoccupazione"

Di fronte a questo ennesimo incidente, i sindacati rinnovano l'appello per maggiori investimenti in formazione e sicurezza sul lavoro. Roberto Toigo, rappresentante della UIL Veneto, ha sottolineato l'allarmante aumento degli infortuni sul lavoro, chiedendo interventi urgenti per invertire questa preoccupante tendenza.

“La notizia dell’incidente sul lavoro che si è verificato a Zelarino desta preoccupazione, perché conferma un trend in crescita per gli infortuni nel veneziano. Proprio la settimana scorsa si è svolta in Prefettura una riunione dell’Osservatorio sulla sicurezza, ed è emerso quanto sia importante investire in formazione, in dispositivi di protezione, in controlli. Attendiamo di conoscere la dinamica dell’incidente, ma ribadiamo la necessità di un cambio di passo, per cui la cultura della sicurezza diventi il requisito fondamentale in ogni posto di lavoro”.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali