Psicosi

Coronavirus, è psicosi: insultati e presi a sputi cinesi a Venezia

I malcapitati per ora non hanno sporto denuncia per l'episodio.

Coronavirus, è psicosi: insultati e presi a sputi cinesi a Venezia
Venezia, 27 Gennaio 2020 ore 10:04

Spiacevole episodio per un gruppo di turisti cinesi che è stato preso di mira da una baby gang.

Turisti orientali presi a sputi dopo l’allarme per il virus cinese

Aggrediti e presi a sputi da una baby gang solo per la loro provenienza. E’ quanto accaduto ad una coppia di turisti cinesi ieri, domenica 26 gennaio 2020, a Venezia. I due hanno raccontato l’accaduto al direttore dell’albergo che li ospita nella città lagunare.

Nessuna denuncia alle Forze dell’Ordine

Le forze dell’ordine non avrebbero per ora ricevuto segnalazioni in merito, ma la vicenda potrebbe diventare presto materia di approfondimento d’ufficio. Tra le ipotesi che si fanno è che a scatenare l’intolleranza nei confronti dei turisti orientali vi sia la psicosi per la diffusione del Coronavirus in tutto il mondo.

LEGGI ANCHE:

Razzismo in campo, 14enne insultato: “Cinese infetto, tornatene al tuo paese”

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei