Emergenza Coronavirus

Coronavirus: casi in aumento, in Veneto i contagiati salgono a 191

Primo caso nel rodigino, si tratta di un 50enne di Adria

Coronavirus: casi in aumento, in Veneto i contagiati salgono a 191
Venezia, 29 Febbraio 2020 ore 11:52

Coronavirus: casi in aumento, in Veneto i contagiati salgono a 191.

I casi nel Veneto salgono a 191

I casi di contagio da coronavirus sono in aumento anche nella nostra regione e, secondo l’ultimo bollettino diramato dall’Azienda Zero della Regione Veneto, sono saliti a 191. A ieri sera, 28 febbraio 2020, i casi confermati erano invece 151. Un aumento di 40 unità.

Di queste 191 persone risultate positive al tampone, 35 sono ricoverate in ospedale (11 di queste si trovano in terapia intensiva); 6 i pazienti dimessi che si trovano ora in isolamento domestico. Si tratta di 6 persone del cluster di Vo’.

I numeri nel dettaglio

Nel cluster di Vo’ ci sono 72 persone risultate positive al test di coronavirus: 50 sono asintomatiche, 10 sono ricoverate agli infettivi e 2 in terapia intensiva. 6 persone si trovano in isolamento domestico e 3 persone attendono l’esito dell’esame epidemiologico. I decessi sono fermi a 1.

Nel cluster Mira-Dolo ci sono 5 contagiati di cui 4 asintomatici e uno ricoverato in terapia intensiva.

Nel cluster di Venezia ci sono 14 contagiati di cui 8 asintomatici, 6 ricoverati agli infettivi e 4 in terapia intensiva.

Nel cluster di Limena ci sono 9 contagiati di cui 7 asintomatici e 2 ricoverati: uno in terapia intensiva e uno agli infettivi.

Nel cluster di Treviso ci sono 35 contagiati di cui 20 asintomatici, 4 ricoverati agli infettivi e 10 in attesa dell’esito dell’esame epidemiologico. I decessi restano fermi a 1.

Nel cluster di Vicenza ci sono 3 contagiati tutti asintomatici.

Ci sono 53 persone che appartengono ad un cluster non ancora noto. Di queste: 17 sono pazienti asintomatici, 10 sono ricoverati agli infettivi e 3 sono in terapia intensiva. 26 persone attendono l’esito dell’esame epidemiologico.

Primo caso nel rodigino ad Adria

Come confermato, con la consueta precisione ed efficienza, dall’Ulss 5 Polesana, nella giornata di venerdì 28 febbraio è emerso il primo caso di positività al coronavirus nel rodigino. Un tampone positivo, oggi, a fronte dei 23 totali prelevati. All’annuncio ufficiale, a fianco del direttore generale dell’Ulss 5 Antonio Compostella, c’era il sindaco di Adria Omar Barbierato.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità