La seconda vittima

Coronavirus a Treviso, l’anziana morta era di Paese

Era arrivata al Pronto Soccorso del nosocomio trevigiano il 7 febbraio

Coronavirus a Treviso, l’anziana morta era di Paese
Venezia, 26 Febbraio 2020 ore 09:10

Deceduta nel tardo pomeriggio di ieri, martedì 25 febbraio, una donna di 75 anni che presentava un grave scompenso cardiaco.

Coronavirus Treviso, l’anziana morta era di Paese: aveva un grave scompenso cardiaco

A seguito del decesso del secondo paziente veneto risultato positivo al Coronavirus, l’Ulss2 Marca Trevigiana ha fatto sapere in una nota che “la 75enne deceduta nel tardo pomeriggio di ieri martedì 26 febbraio 2020 all’Ospedale Ca’ Foncello di Treviso era arrivata al Pronto Soccorso del nosocomio trevigiano il 7 febbraio. La paziente, affetta da obesità, presentava un grave scompenso cardiaco. Ricoverata in Geriatria, era stata sottoposta a tutte le necessarie terapie”. La donna era residente a Paese.

Ieri l’aggravamento, era positiva al Covid-19

E ancora. “Nella giornata di ieri martedì 26 febbraio 2020, a seguito dell’aggravamento dello scompenso cardiaco, con peggioramento delle condizioni generali, la paziente era stata trasferita In Rianimazione dove, alle 18.10, è sopraggiunto il decesso, per il grave scompenso cardiacoL’Ulss 2, applicando il protocollo generale relativo al Covid-19, aveva effettuato questa mattina il tampone sulla paziente, risultato positivo”.

Tutti i contatti della donna individuati e isolati a domicilio

“I pochi contatti extraospedalieri della 75enne sono stati tutti già individuati e isolati a domicilio. Sono in corso, all’Ospedale di Treviso, le azioni di sorveglianza sul personale entrato in contatto con la paziente e di riorganizzazione interna, seguendo le linee guida previste”, conclude il comunicato dell’Azienda sanitaria locale.

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei