Menu
Cerca
Altro tentativo

Caso Zennaro, la diplomazia ha fallito e ora ci prova il Vaticano: Patriarca di Venezia chiama il Nunzio apostolico in Sudan

La Farnesina non è riuscita (per il momento) a riportare a casa l'imprenditore Marco Zennaro, imprigionato in Sudan da oltre due mesi. E si apre un nuovo capitolo in una vicenda intricata.

Caso Zennaro, la diplomazia ha fallito e ora ci prova il Vaticano: Patriarca di Venezia chiama il Nunzio apostolico in Sudan
Cronaca Venezia, 08 Giugno 2021 ore 11:14

La vicenda, ormai, è tanto nota quanto intricata: l'imprenditore veneziano Marco Zennaro, dirigente del Venezia Rugby, è imprigionato in Sudan da oltre due mesi. In condizioni che destano grave preoccupazione per la salute fisica e per quella mentale. E dopo l'intervento (per il momento andato a vuoto) della Farnesina, nei giorni scorsi, ora anche il Vaticano si mobilita. E' stato il Patriarca Francesco Moraglia a fare il primo passo.

Caso Zennaro, diplomazia ha fallito e ora ci prova il Vaticano

Dove non è riuscita la diplomazia, forse potrà la fede. E' quanto tutti si augurano in questi giorni di apprensione, dopo oltre due mesi di disperata prigionia, per il caso Zennaro, l'imprenditore veneziano detenuto in condizioni disumane in Sudan per motivi, ancora, tutt'altro che "limpidi". Ci sarebbe una transazione economica finita male, alla base dell'incarcerazione del veneto, ma poi anche una morte sospetta. E soldi, tanti, fiumi di denaro "grazie" ai quali chi accusa Zennaro avrebbe richiesto per far cadere tutte le accuse.

Il patriarca di Venezia chiama il Nunzio apostolico in Sudan

Ora, siccome l'interessamento della Farnesina non avrebbe sortito effetti (sicuramente non immediati) anche il Vaticano si sta mobilitando: il patriarca Francesco Moraglia, infatti, avrebbe preso contatti con il rappresentante pontificio, il nunzio apostolico in Sudan ed Eritrea, S.E. Monsignor Luìs Miguel Muñoz Cárdaba. A lui è stato chiesto l'interessamento sia sul piano umanitario che su quello diplomatico.