Carnevale

Carnevale di Venezia: stretta sui controlli, bloccati quattro borseggiatori

Aumentano sopralluoghi e controlli delle squadre antiborseggio della Polizia locale.

Carnevale di Venezia: stretta sui controlli, bloccati quattro borseggiatori
Venezia, 15 Febbraio 2020 ore 12:31

Carnevale di Venezia: stretta sui controlli, bloccati quattro borseggiatori.

Intensificati i controlli della Polizia locale

Il Carnevale entra nel vivo a Venezia e di pari passo aumentano sopralluoghi e controlli delle squadre antiborseggio della Polizia locale, specie nei luoghi più frequentati. I risultati non si sono fatti attendere: in due distinte operazioni ieri sono stati colti in flagranza di reato quattro ladri, due uomini e due donne. I primi hanno trascorso la notte in cella in attesa di comparire davanti al giudice per la convalida dell’arresto, le seconde sono state invece denunciate.

Due distinte operazioni: 4 fermi e due arresti

Il primo intervento poco dopo le 14, proprio di fronte al Teatro La Fenice: due cittadine serbe, di etnia rom, di 30 e 32 anni, sono state bloccate da agenti in borghese del Nucleo operativo mentre tentavano di borseggiare due turisti statunitensi facenti parte di una comitiva. La due, con numerosi precedenti specifici, tanto che una della coppia era stata scarcerata appena un mese fa, sono state segnalate all’Autorità giudiziaria poiché in avanzato stato di gravidanza. Al termine degli accertamenti entrambe hanno lasciato Venezia alla volta di Milano.

Tre ore più tardi, verso le 17.45, operatori in borghese hanno concentrato l’attenzione sulle banchine delle linee urbane Actv a piazzale Roma: a insospettirli un uomo che continuava a girovagare tra i  passanti guardando insistentemente gli zaini. Gli agenti hanno quindi deciso di pedinarlo a distanza: per circa un quarto d’ora il sospetto, successivamente identificato come un 45enne di nazionalità romena, ha continuato a spostarsi di banchina in banchina alla ricerca di possibili vittime, avvicinandosi a coloro che tenevano lo zaino in spalla o la borsa a tracolla sulla schiena.

Alle 18 l’uomo è stato raggiunto da un complice e connazionale di 59 anni: la coppia è subito entrata in azione sulla banchina della linea 4L, che nel frattempo si era riempita di turisti, puntando una coppia di giovani turisti asiatici. All’arrivo dell’autobus, nella ressa, il 59enne ha allungato la propria sciarpa sopra la borsa della donna per nascondere la mano. Nel frattempo ha cercato di aprire la cerniera con destrezza, mentre il compare faceva da “palo” coprendo al contempo i movimenti del borseggiatore agli occhi dei passeggeri. E’ stato in quel momento che gli agenti sono intervenuti e hanno arrestato entrambi i ladri, gravati da importanti precedenti specifici.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità