Menu
Cerca
Aveva 83 anni

Cadavere carbonizzato a Chioggia, l'ipotesi più accreditata è quella del suicidio

L'anziano sarebbe uscito con l'automobile, una Ford Fiesta, alle 6.30 circa. Poi, di ritorno verso la propria abitazione, si sarebbe avvicinato al cassonetto dei rifiuti.

Cadavere carbonizzato a Chioggia, l'ipotesi più accreditata è quella del suicidio
Cronaca Chioggia, 11 Maggio 2021 ore 12:54

E' stato trovato di fianco a un cassonetto della spazzatura a Chioggia, in via Giovanni XXIII, con il corpo parzialmente carbonizzato. E da quanto è stato possibile ricostruire pare si sia trattato di suicidio: l'83enne L.B.C. di Chioggia si sarebbe tolto la vita.

Cadavere carbonizzato a Chioggia, l'ipotesi più accreditata è quella del suicidio

Un uomo pacato e tranquillo, che spesso passava il tempo al bar, come tanti suoi coetanei, ma che qualche anno fa aveva perso un figlio. Vedovo abitava proprio nell'area residenziale di Brondolo, quella per intendersi, in cui domenica mattina è stato trovato senza vita, affianco a un cassonetto della spazzatura in via Giovanni XXIII.

Secondo le Forze dell'ordine, nonostante non ci sia stata esclusa alcuna pista, si sarebbe trattato di un suicidio: a confermare tale versione ci sarebbero le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza della zona. Escluso, quindi, il coinvolgimento di terze persone. L'anziano sarebbe uscito con l'automobile, una Ford Fiesta, alle 6.30 circa. Poi, di ritorno verso la propria abitazione, si sarebbe avvicinato al cassonetto dei rifiuti.

Lì, secondo le Forze dell'ordine, si sarebbe dato fuoco.