Cronaca
Cavarzere

Bottecchia Cicli, dopo l'incendio la "batosta": 45 dipendenti dell'azienda che creò la Graziella andranno in cassa integrazione

Il violento rogo divampato domenica pomeriggio ha distrutto gli uffici e pure i magazzini della storica azienda. Ora i 45 lavoratori dovranno andare in cassa integrazione per tre mesi.

Bottecchia Cicli, dopo l'incendio la "batosta": 45 dipendenti dell'azienda che creò la Graziella andranno in cassa integrazione
Cronaca Venezia, 28 Settembre 2022 ore 10:51

Le fiamme alte, il fumo nero, la colonna visibile a chilometri di distanza. La paura, e i danni, ingenti, alla storica azienda di biciclette di Cavarzere (quella che ha creato la Graziella), Bottecchia Cicli. E ora l'altra batosta: i 45 lavoratori, sul totale dei 60 dipendenti, molto probabilmente dovranno essere messi in regime di cassa integrazione per almeno tre mesi. In copertina Salvador Dalì e Brigitte Bardot con le loro inseparabili Graziella...

Bottecchia, dopo l'incendio la "batosta": 45 dipendenti in cassa integrazione

Quando l'azienda si trovava a Vittorio Veneto, diventò famosa per la produzione della celebre Graziella. Poi la società di biciclette si trasferì, 15 anni fa, a Cavarzere dove ha continuato a operare ininterrottamente. Nonostante i passaggi di proprietà che sono riusciti a rilanciare il marchio con la produzione di bici da corsa mescolando creazione in loco e assemblaggio di pezzi provenienti dall'Asia.

Ma l'incendio di domenica è stato vissuto come un vero e proprio dramma. Ad andare a fuoco sono stati proprio i pezzi asiatici. La società mesi fa è stata acquisita da Fantic Motor. Negli uffici, a causa del rogo, sono andati in fiamme anche documenti storici, gli archivi, i dati dell'azienda. 25 i Vigili del fuoco impegnati nell'opera, impegnativa, di spegnimento delle fiamme per evitare che l'incendio si propagasse anche al capannone in cui si effettua l'assemblaggio dei cicli.

Un po' di storia del marchio (dal sito ufficiale)

La Graziella conquistò le personalità più significative degli anni ’60. Brigitte Bardot, icona della sensualità femminile del tempo, fu protagonista di una campagna pubblicitaria che definì la Graziella “La Rolls Royce di Brigitte Bardot” ammiccando all’auto inglese per sottolinearne la robustezza e la cura estetica. Anche lo spirito anticonformista e surrealista di Salvador Dalì subì il fascino della Graziella, pratica ed elegante. Il celebre pittore, scultore, scrittore, cineasta e designer spagnolo venne ritratto mentre trasportava alcune sue opere a fianco della sua inseparabile Graziella.

Seguici sui nostri canali