La soluzione

Bar chiusi fino al 31 maggio? Arriva lo Spritz d’asporto, Zaia: “Solo i Veneti possono farlo”

Il commento del Governatore: "Ancora una volta la genetica non mente, è saltata fuori la creatività e senso di responsabilità dei veneti"

Bar chiusi fino al 31 maggio? Arriva lo Spritz d’asporto, Zaia: “Solo i Veneti possono farlo”
Venezia, 29 Aprile 2020 ore 18:25

Rinunciare allo spritz a fine giornata? Mai! Per i veneti quello dell’aperitivo è un vero e proprio rito. Ecco perché arriva il drink d’asporto.

 

In Veneto arriva lo Spritz a domicilio

I baristi hanno trovato il loro metodo per poter consegnare d’asporto lo Spritz nelle case dei propri clienti. A rendere nota l’iniziativa è stato proprio Luca Zaia durante la conferenza stampa di oggi, mercoledì 29 aprile 2020, che ha affermato:

E’ da esaltare la creatività dei veneti in questo periodo di chiusura. Qualcuno è riuscito a fare lo Spritz da asporto. Ho visto delle foto dove si vede questo sacchetto sottovuoto, con l’oliva sullo stecco, la fetta di limone e quella che sembra una piastrina di Spritz. Che dire? Solo i veneti possono farlo. Ancora una volta la genetica non mente, è saltata fuori la creatività e senso di responsabilità dei veneti“.

L’iniziativa documentata anche a Treviso

Girovagando sui social network si possono trovare due foto: una è quella descritta da Zaia; l’altra, invece, è stata pubblicata nel gruppo Facebook “Te si Veneto se” dalla “Vecchia osteria della nonna” di Maser (Treviso) che mostra la propria creatività nel proporre lo Spritz da asporto:

“E come dice Zaia i veneti vogliono lavorare e non stare a casa! Non siamo pagliacci da circo sappiamo lavorare! Tutti lo fanno e anch’io mi sono messa a produrre lo Spritz d’asporto! Giovane e piena di sogni”

Alla salute, allora!

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità