Rapina nel trevigiano

Aveva derubato un’anziana a Miane: 28enne di Mestre denunciato

Si era spacciato per addetto di una società per la distribuzione di energia.

Aveva derubato un’anziana a Miane: 28enne di Mestre denunciato
Mestre, 17 Marzo 2020 ore 09:52

I Carabinieri della Stazione di Col San Martino hanno denunciato in stato di libertà A. M., nato in Tunisia nel 1992.

Aveva derubato un’anziana a Miane: tunisino denunciato

I Carabinieri della Stazione di Col San Martino hanno denunciato in stato di libertà A. M., nato in Tunisia nel 1992, residente a Marghera, libero professionista, pregiudicato, ritenuto responsabile del furto in abitazione commesso il 29 novembre 2019 ai danni di una signora pensionata classe 1930 residente a Miane.

Il furto del libretto bancario e postale

A.M., presentatosi quale addetto di una società per la distribuzione di energia, dopo essere entrato nell’abitazione della vittima per proporre la sottoscrizione di un contratto di fornitura di energia, approfittando di un suo momento di distrazione, si è impossessato di una busta riposta su un mobile della cucina dove erano custoditi un libretto bancario ed un libretto postale.

Identificato grazie alla copia del contratto

Le indagini hanno permesso di risalire all’identificazione del soggetto grazie alla copia del contratto fatto sottoscrivere alla vittima, dove era indicato il numero di matricola dell’operatore, con il quale, interpellata la società, sono state ricavate le generalità, permettendo di denunciarlo per il reato di furto in abitazione.

 

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei