Manifestazione sull'acqua

Ambientalisti contro il Mose: bandiere e fumogeni in Laguna VIDEO

Nessun ferito ma tanti insulti e imbarcazioni della Polizia che inseguono i manifestanti: ecco come è andata...

Venezia, 10 Luglio 2020 ore 15:10

Si sono tenute oggi, 10 luglio 2020, le prove per il sollevamento delle paratie del Mose, alla presenza non soltanto del sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, ma anche del presidente della regione, Luca Zaia, e del premier Giuseppe Conte, giunto nella città lagunare per l’occasione. Nonostante sia stato proprio Conte a parlare del progetto come di un’opera ormai da completare, anche perché mancano reali alternative per la salvaguardia di Venezia, non sono mancati gli oppositori: circa 20 imbarcazioni a remi hanno manifestato contro l’opera che, a dire di alcuni rappresentati delle associazioni locali, sarebbe “inutile e obsoleta”.

ACCENDI L’AUDIO E GUARDA IL SERVIZIO:


Chi era presente

Oltre a diverse associazioni ambientalisti e centri sociali, erano presenti anche i rappresentanti del comitato No Grandi Navi e No Mose. Diversi gli inseguimenti da parte della Polizia e lo scontro tra i barchini in legno e i motoscafi delle Forze dell’Ordine diventa surreale. La manifestazione era già stata annunciata: no al Mose, no a quelle paratoie che, con l’innalzamento del livello del mare, saranno inutili. La sfida al cordone creato dalle Forze dell’Ordine mirava a raggiungere la bocca di porto del Lido.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità