Tamponi Covid

Venezia, tamponi ai turisti prenotabili direttamente in hotel

Grazie ad una piattaforma voluta da Ulss 3 Serenissima e Confcommercio Unione Metropolitana di Venezia vi sarà il minore disagio possibile e, soprattutto per le famiglie, costi contenuti per i test tampone.

Venezia, tamponi ai turisti prenotabili direttamente in hotel
Attualità Venezia, 28 Agosto 2021 ore 16:29

Tamponi per i turisti stranieri: è più facile, più veloce e più economico grazie ad una piattaforma voluta da Ulss 3 Serenissima e Confcommercio Unione Metropolitana di Venezia. “Si incontrano e vengono soddisfatte – sottolinea Edgardo Contato, Direttore Generale dell’Ulss 3 Serenissima – due esigenze precise: da un lato agevolare quello che è un adempimento obbligatorio per gli ospiti stranieri che devono rientrare in patria ed alloggiano in alberghi, campeggi ed altre strutture ricettive, consentendo ai turisti il minore disagio possibile e, soprattutto per le famiglie, costi contenuti per i test tampone; dall’altro lato venire incontro all’esigenza del Servizio sanitario di monitorare strettamente l’andamento dei contagi da Covid19, in particolar modo delle varianti”.

L'accordo tra Confcommercio di Venezia e Ulss 3

Confcommercio Unione Metropolitana di Venezia e Ulss 3 Serenissima hanno sottoscritto in questi giorni un accordo che consente ai turisti di effettuare, tramite una veloce prenotazione presso la struttura dove sono ospitati e grazie ad una apposita piattaforma messa a disposizione della stessa Azienda Sanitaria, il test con tampone (antigenico rapido e molecolare), pagando il servizio direttamente al gestore della struttura, il quale poi a sua volta, corrisponderà all’Ulss 3 il dovuto sulla base del report rilasciato dalla stessa dei tamponi effettuati sui propri ospiti.

Un servizio specifico per le strutture ricettive

“Abbiamo espresso all’Ulss 3, che ha subito compreso l’importanza e il valore dell’iniziativa – dice Massimo Zanon, Presidente della Confcommercio Metropolitana presentando l’iniziativa – la volontà di attivare un servizio specifico per effettuate tamponi rapidi e/o molecolari dedicato ai turisti, ospiti delle strutture ricettive ubicate nel territorio dell’Azienda sanitaria veneziana e associate al Sistema Confcommercio Unione Metropolitana di Venezia per il tramite delle Associazioni Confcommercio Mandamentali e di AEPE e associazioni di albergatori. Ci siamo rivolti in questa fase a questa Ulss 3 Serenissima perché Venezia è tra le mete con il maggior numero di arrivi, di presenze e con la più ampia gamma di paesi di provenienza. Ma contiamo che questa iniziativa, se vogliamo sperimentale, possa estendersi anche ai territori di competenza delle altre Ulss del territorio”.

Costi accessibili

Il Presidente Zanon tiene anche a precisare quali sono state le considerazioni alla base della proposta, subito condivise dall’Ulss 3. “Devo ringraziare anzitutto il Direttore Generale, il dottor Edgardo Contato, perché con il suo staff ha condiviso le ragioni dell’iniziativa, e in particolare l’opportunità di offrire agli ospiti stranieri un servizio sanitario, per loro obbligatorio con costi accessibili, che non costituiscano un disincentivo a venire in Veneto, soprattutto per i nuclei familiari”.

Test rapidi, poi quelli molecolari in caso di positività

“Come evidenziato dal testo dell’accordo, la nostra Ulss 3 Serenissima – sottolinea il Direttore dei Servizi sociosanitari, Massimo Zuin – si presta a sottoporre ai test antigenici rapidi i turisti delle strutture ricettive rappresentate da Confcommercio, con l’eventuale completamento diagnostico mediante test molecolare in caso di tampone rapido positivo, assicurando modalità dedicate per favorire il tempestivo espletamento degli stessi. Le strutture ricettive associate a Confcommercio che consentiranno ai propri clienti di fruire del servizio così convenzionato, potranno offrire ai propri ospiti che lo richiedano un servizio dedicato di test antigienico o molecolare; corrisponderanno all’Azienda una tariffa notevolmente scontata rispetto a quella di mercato ordinaria”.

Cosa deve fare il turista

Ma cosa deve fare il turista che necessita di un tampone prima del rientro in patria? La prenotazione dei test da parte delle strutture ricettive sarà effettuata online attraverso il servizio di prenotazione “ZeroCoda”, dove saranno inseriti i dati del turista e quelli della struttura ricettiva che lo ospita; a tal fine l’Azienda sanitaria invierà ai soggetti interessati un link attraverso il quale le strutture ricettive potranno prenotare l’esecuzione dei test scegliendo la data e l’orario a loro più consono. La sede di svolgimento del tampone è presso la sede del Punto di Primo Soccorso di Piazzale Roma, Ponte della Libertà 1961, Venezia.