Buona notizia

Venezia è salva: l'Onu la riconferma come patrimonio dell'umanità Unesco

Si temeva che la Serenissima finisse nella lista dei siti a rischio. Ma la svolta è arrivata alla 44esima assemblea annuale che si è tenuta a Fuzhou, in Cina.

Venezia è salva: l'Onu la riconferma come patrimonio dell'umanità Unesco
Attualità Venezia, 26 Luglio 2021 ore 13:14

La sua fragilità resta sempre un monito, un segnale che deve costantemente porre ogni atto amministrativo nell'ottica della sua salvaguardia. Ma per questa volta Venezia non entrerà nella lista dei siti a rischio. Lo ha stabilito l'agenzia Onu per la cultura nel corso della sua 44esima assemblea annuale che si è svolta a Fuzhou in Cina.

Venezia è salva: l'Onu la riconferma come patrimonio dell'umanità Unesco

Nel mese di giugno si era lanciato l'appello alle istituzioni affinché venissero intraprese politiche tese alla salvaguardia della fragilità di Venezia. Anzi, più che un appello sembrava un ultimatum: se si fosse andati in un'altra direzione, infatti, l'Onu avrebbe promosso l'inserimento della città nella black list dei siti a rischio.

Con ricadute ovvie sull'immagine della Serenissima e con un impegno, necessario per eliminarla dalla lista, gravoso in termini di investimenti nel breve periodo. Ma con l'approvazione del decreto sulle grandi navi e lo stop ai giganti del mare (dirottate a Marghera) dal primo di agosto, alcune delle criticità sembrano superate. Ed è per questo che in occasione della 44esima assemblea annuale a Fuzhou in Cina, l'Onu ha deciso di non inserire Venezia nella black list e di confermarla come patrimonio dell'Unesco.

Ma ci sono degli impegni da assolvere: prima di tutto dovranno essere costruiti idonei punti di approdo a Marghera, e poi entro dicembre 2021, serve presentare un piano per la salvaguardia di Venezia dal turismo di massa. Buona notizia anche per un'altra eccellenza del territorio: entra a far parte dei patrimoni dell'umanità Padova Urbs picta, l'insieme dei cicli pittorici ad affresco conservati in edifici del centro storico: Scrovegni ed Eremitani, Palazzo della Ragione, Reggia, Battistero e le loro piazze, Cittadella antoniana e San Michele.