Attualità
Novità

Presentati 20 autobus elettrici di ultima generazione: in servizio dal 1 ottobre

Il loro costo complessivo, sostenuto dalla stessa azienda che ne avrà la gestione, è di 10 milioni di euro.

Presentati 20 autobus elettrici di ultima generazione: in servizio dal 1 ottobre
Attualità Venezia, 21 Settembre 2022 ore 12:43

Stanno già scaldando i loro motori, rigorosamente elettrici e di ultima generazione, i venti autobus che dal 1. ottobre, potenzieranno il sistema di trasporto pubblico comunale.

Presentati 20 autobus elettrici di ultima generazione: in servizio dal 1 ottobre

I nuovi mezzi sono stati presentati ufficialmente questa mattina, nel parcheggio antistante il palasport Taliercio di Mestre, alla presenza, tra gli altri, del sindaco di Venezia, dell'assessore comunale alla Mobilità, dei vertici de “La Linea S.p.A.”, l'azienda del Gruppo Ferrovie Nord Milano che, aggiudicandosi l'apposito bando d'appalto del Comune di Venezia, avrà in gestione, per 9 anni, 9 linee (47H 84 45 45H 81F 13 16 53 86) per un totale di un milione di km percorsi ogni anno: in pratica circa il 10% del trasporto urbano nel bacino della Città metropolitana.

Gli autobus, prodotti dalla più grande fabbrica mondiale del settore, cinese, sono dotati di una batteria da 350 kw, che permette loro un'autonomia di 400 km: possono essere ricaricati in circa 3 ore e mezzo, con sistema plug-in. I mezzi hanno una capienza totale di 87 posti, di cui 27 posti a sedere più un posto per persone con disabilità in sedia a rotelle. I consumi sono molto ridotti, pari a meno di un kilowatt per chilometro. Completano la flotta 4 mezzi di scorta diesel per un totale di 24.

Tra le varie dotazioni tecnologiche di bordo, da segnalare il sistema anticollisione automatico, la presenza di contapersone e di telecamere interne ed esterne. I mezzi sono particolarmente silenziosi: per ragioni di sicurezza, è stato installato un sistema che “genera” rumore fino a quando l’autobus non raggiunge la velocità di 25 km/h. Tutta la diagnostica per la manutenzione viene monitorata da remoto dalla casa costruttrice. Le batterie sono dotate di un sistema di sicurezza antincendio, con la presenza di un involucro anti perforazione che ha al suo interno un gas inerte non infiammabile e un secondo rivestimento, realizzato con materiale in grado di resistere fino a 3000 gradi di temperatura per mezz’ora.

Il loro costo complessivo, sostenuto dalla stessa azienda che ne avrà la gestione, è di 10 milioni di euro.

0921 Bru 3_0
Foto 1 di 9
0921 Bru 4_0
Foto 2 di 9
0921 Bru 5_0
Foto 3 di 9
0921 Bru 6
Foto 4 di 9
0921 Bru 7
Foto 5 di 9
0921 Bru 8
Foto 6 di 9
307935045_626047562205937_8982581082022478652_n
Foto 7 di 9
0921 Bru 1_0
Foto 8 di 9
0921 Bru 2_0
Foto 9 di 9
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter