Attualità
La grande festa

Per la prima volta il Giro d'Italia arriva a Caorle: una giornata storica

Il litorale veneziano ha accompagnato i ciclisti fino al traguardo, vinto in volata dal veneto Alberto Dainese, di Abano Terme, maglia rosa che si conferma a Geraint Thomas...

Venezia Aggiornamento:

Una super festa per celebrare una giornata davvero storica: l'arrivo, per la prima volta nella storia, del Giro d'Italia a Caorle.

Per la prima volta il Giro d'Italia arriva a Caorle: una giornata storica

"È iniziata la tre giorni del Giro d'Italia in Veneto. Oggi, per la prima volta nella storia la Corsa Rosa approda a Caorle, con alle spalle 200 chilometri, da Pergine Valsugana (Trento), toccando le province di Vicenza e Treviso, pedalando lungo il Piave, prima di vedere il mare.

Il litorale veneziano ha accompagnato i ciclisti fino al traguardo, vinto in volata dal veneto Alberto Dainese, di Abano Terme, maglia rosa che si conferma a Geraint Thomas".

WhatsApp Image 2023-05-24 at 17.50.48 (1)
Foto 1 di 3
WhatsApp Image 2023-05-24 at 17.50.48
Foto 2 di 3
WhatsApp Image 2023-05-24 at 17.50.48 (2)
Foto 3 di 3

Sono queste le parole del Governatore Luca Zaia, a margine della manifestazione sportiva che per il territorio ha segnato un passaggio storico.

"Storia, tradizione e cultura. Caorle è tutto questo e molto di più: è una delle mete turistiche più ambite dell'Alto Adriatico con la sua spiaggia lunga 18 km di sabbia dorata, la laguna in cui il tempo sembra essersi fermato e l'antico centro storico che racconta la storia millenaria della città e dei suoi abitanti".

347229714_771916684420233_3213676357123544336_n
Foto 1 di 15
349067427_269539995520821_4265732287512227013_n
Foto 2 di 15
349059047_258300033374598_8571623282361442245_n
Foto 3 di 15
348998277_3397810750532068_6546943901744062134_n
Foto 4 di 15
349004739_270770498676428_6115611121687829805_n
Foto 5 di 15
348545944_140650112342724_2767565461546111740_n
Foto 6 di 15
347227811_584616393737305_3682445701670746192_n
Foto 7 di 15
348939733_3167612613529950_1247411278474212318_n
Foto 8 di 15
349154323_207468591640313_473385616380490644_n
Foto 9 di 15
349015396_2463259637178879_5586457798768096841_n
Foto 10 di 15
349139361_582576327307769_850968259384426510_n
Foto 11 di 15
349062860_630239295649721_3712939153019363321_n
Foto 12 di 15
348979246_1021636078821805_2553127193605254921_n
Foto 13 di 15
WhatsApp Image 2023-05-24 at 17.33.38 (2)
Foto 14 di 15
WhatsApp Image 2023-05-24 at 17.39.49
Foto 15 di 15

Poco prima dell'arrivo dei ciclisti, il Governatore aveva anche aggiunto:

"Quest’anno abbiamo fatto le cose in grande – sottolinea -. Sono 3 tappe, 5 città coinvolte (Caorle, Oderzo, Zoldo, Longarone e Auronzo), e 500 km da percorrere in una vetrina che offrirà il meglio del Veneto. Sarà una tre giorni nella quale la nostra regione tutta potrà mettersi in bella mostra, offrendo tutto il meglio del territorio.

Senza contare l’impatto economico (un arrivo di tappa è stimato in un giro d’affari dai 400 ai 600mila euro) e l’impatto turistico. Solo per citare alcuni numeri: 7 spettatori su 10 arrivano da località diverse da quelle di tappa, l’11% degli spettatori è straniero e il 52% degli spettatori sceglie di assistere al Giro per motivi turistici".

Una grande festa, dunque, che però ha fatto i conti con un fuoriprogramma. Questo pomeriggio alle 16.10 circa, quattro cittadine e cittadini aderenti alla campagna NON PAGHIAMO IL FOSSILE, promossa da Ultima Generazione, hanno preso parte ad un’azione non violenta dimostrativa durante il Giro d’Italia per pochi minuti sulla Strada Regionale 89 “Treviso-Mare”, all’altezza di Roncade in provincia di Treviso.

Seguici sui nostri canali