il seminario della Jesolana Albergatori

Oltre 200mila euro per investimenti green nel settore alberghiero

Il presidente Aja Piefrancesco Contarini organizza un incontro per trattare dei fondi e uno sportello di consulenza per i soci stessi

Oltre 200mila euro per investimenti green nel settore alberghiero
Pubblicato:

Arriva il bando regionale di 200mila euro per investimenti degli hotel: un'iniziativa per promuovere l'accessibilità, lo sviluppo tecnologico e la transizione digitale ed ecologica. Al fianco degli albergatori, il presidente Aja Contarini, che ha indetto un seminario e uno sportello di assistenza per i soci dell'Associazione.

200mila euro per investimenti green nel settore alberghiero

Realizzare una maggiore accessibilità dei locali, lo sviluppo tecnologico, la transizione digitale ed ecologica, con particolare attenzione agli investimenti green per alberghi.

E' quanto consente di realizzare il bando della Regione che permette di ottenere contributi a fondo perduto fino a 200mila euro per ognuna delle strutture che vi aderiranno con specifici progetti.

Investimenti importanti, per tematiche care all’Associazione Jesolana Albergatori che si è prontamente messa a disposizione degli associati organizzando un seminario, cui hanno aderito oltre sessanta imprenditori, ed avviando uno sportello di consulenza per i soci stessi.

"Fondi verso la sostenibilità e l'accessibilità"

È un’importante opportunità di investimento – commenta il presidente Aja, Pierfrancesco Contarini – per tre settori che guardano al futuro prossimo della nostra ricettività ed a cui, come associazione, crediamo fermamente anche in considerazione di un modello turistico in continua evoluzione, diversificato e in grado di rispondere alla sempre nuove necessità dei nostri ospiti. Senza contare la particolare sensibilità che abbiamo sempre avuto, oggi più che mai, verso la sostenibilità e l’accessibilità, in tutte le loro accezioni.

Le spese ammissibili da bando

Il bando mira, dunque, a sostenere le imprese operanti nel settore turistico-ricettivo. In particolare, le spese ammissibili sono:
• Spese per opere edili e/o opere impiantistiche;
• Progettazione, direzione lavori e collaudo: progettazione e gestione degli interventi di carattere strutturale, compreso il coordinamento della sicurezza;
• Spese per consulenze e servizi finalizzati all’ottenimento di certificazioni da parte del beneficiario (certificazioni di qualità̀, di sicurezza, ambientali o energetiche);
• Acquisto di impianti, macchinari, strumenti e attrezzature: rientrano anche hardware, e arredi funzionali al progetto
• Acquisto di veicoli: automezzi nuovi a emissioni zero per il trasporto persone con disabilità;
• Licenze e servizi informatici inclusi servizi in cloud e software SaaS;
• Spese generali: le spese che possono essere ricomprese in tale categoria riguardano, ad esempio, utenze, affitti e spese non direttamente imputabili alla realizzazione del progetto ma che il beneficiario comunque sostiene nel corso della sua realizzazione.

I termini di scadenza e lo sportello di assistenza

Le domande dovranno essere presentate dal 25 gennaio all’11 aprile 2024. Per qualsiasi informazione, Aja ha avviato uno sportello consulenziale e di assistenza progettuale che consentirà agli associati interessati, dopo uno studio di pre-fattibilità condotto di concerto con i colleghi di Fidimpresa Turismo Veneto, di essere accompagnati in tutte le fasi del Bando, dalla presentazione fino alla rendicontazione dei singoli progetti.

Anche questo vuole dire essere associazione – conclude il presidente Contarini – e seguire i nostri imprenditori, aiutandoli a crescere e migliorarsi. Per il bene della categoria e della stessa località.

Oggi, 23 gennaio 2024, arrivano i primi appuntamenti di pre fattibilità: sono state raccolte manifestazioni di interesse da parte di oltre venti associati.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali