Attualità
Tutto pronto per l'estate

Nelle spiagge del litorale arriva il drone-bagnino

A Jesolo si vogliono bruciare le tappe: cinque stabilimenti sono aperti per il fine settimana di Pasqua. Il Lido di Venezia invece sarà operativo dal 23 aprile. I prezzi sono aumentati...

Nelle spiagge del litorale arriva il drone-bagnino
Attualità Jesolo e Lignano, 16 Aprile 2022 ore 10:02

No, non è un film di fantascienza, e nemmeno l'idea di un creativo autore di libri. E' la realtà: lungo le spiagge del litorale arrivano i droni controllori. O meglio, i droni-bagnino, per monitorare la situazione e per dare una mano agli umani. E' l'idea adottata in Veneto per riuscire a prevenire situazioni di pericolo, ma anche per aiutare i bagnini in carne e ossa a individuare persone in difficoltà e sveltire i salvataggi. Ma non solo.

Nelle spiagge del litorale arriva il drone-bagnino

Con la febbre per l'estate che sale di ora in ora, e gli stabilimenti balneari già aperti per il fine settimana di Pasqua, sono molte le novità adottate per arrivare a una sorta di stagione 4.0. Cinque nella sola Jesolo, le strutture che hanno deciso di aprire lettini e ombrelloni per questo weekend, ma anche per il clou del 25 aprile. Ottimo, al momento, il feedback da parte dei turisti stranieri (non russi), provenienti da Germania, Austria e Svizzera. Ma anche quello dei veneti provenienti dalle province di Venezia, Treviso e Padova.

Resta il distanziamento sociale in spiaggia

L'idea dei titolari degli stabilimenti, ovviamente, è quello di non tornare all'era pre-Covid, ma di mantenere alcune best practices adottate in seguito alla pandemia. E qui arrivano le novità: sì, dunque, al distanziamento sociale, ma sì pure alle app e ai sistemi di prenotazione online. Spiagge, dunque, come si diceva, sempre più 4.0, sempre più orientate verso il futuro. Ma un aspetto, ad ogni modo, va sottolineato: si tratta del tema "caldissimo" dei prezzi. Jesolo ed Eraclea restano praticamente allineati con le tariffe del 2021, un posto ombrellone con lettino viaggia tra i 15 e i 25 euro. Ma a Caorle si registra un incremento dell'otto per cento... con data di apertura per il primo maggio. E ciò significa che un posto in prima fila costerà in media 22 euro nei feriali, con un più due o tre euro nel fine settimana.

Bibione invece punta a riconfermare le tariffe del periodo pre-Covid, una decisa presa di posizione per non penalizzare gli utenti. Per il Lido di Venezia si dovrà aspettare ancora qualche giorno, precisamente il 23 di aprile. Qui un giornaliero va dai 13 ai 20 euro con la novità del campo da Padel e la piscina per il nuoto libero anche al mattino. A Sottomarina di Chioggia è tutto pronto per inaugurare il debutto dei droni-bagnino anfibi, che verranno usati con il supporto dell'Enac. L'apparecchio, in caso di emergenza, arriva sul posto e in pochissimi secondi getta il salvagente.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter