Sabato 5 giugno 2021

MSC riparte ancora dalla Giudecca (e sembra una presa in giro)

I comitati "No grandi navi" sono sul piede di guerra e sono pronti a protestare non appena il primo gigante del mare salperà.

MSC riparte ancora dalla Giudecca (e sembra una presa in giro)
Attualità Venezia, 01 Giugno 2021 ore 15:24

"Ancora tu, ma non dovevamo vederci più?". I militanti dei comitati "No grandi navi" avevano esultato per la decisione del Governo di bloccare il transito dei giganti del mare attraverso i canali di Venezia. Troppo presto? Forse, visto che il 5 giugno le mega navi partiranno ancora una volta dal cuore più fragile della città. E gli antagonisti in questa "battaglia" sono già pronti a scendere in piazza, anzi no, in laguna...

MSC riparte ancora dalla Giudecca (e sembra una presa in giro)

Stop grandi navi? Sì, ma non proprio da domani. I giganti del mare, infatti, nonostante il decreto legge sia stato convertito in legge il 17 maggio, continueranno a transitare attraverso il Canale della Giudecca, il Bacino San Marco e la Bocca di porto del Lido. Un controsenso? Non esattamente, perché l'estromissione delle grandi navi dal cuore della laguna di fatto è inevitabile.

Ma il punto centrale, quello su cui in molti in queste ore si stanno interrogando è il "quando". Già, perché per il momento i colossi del mare dovranno effettuare l'ormai solito giro, senza variazioni. La legge diventerà "operativa" (per brutalizzare un po' l'iter usando un'espressione sintetica) solo quando verranno approntate le soluzioni transitorie a Porto Marghera con accesso da Malamocco e poi in mare.

E come ci si sarebbe potuti attendere, dal momento che sabato 5 giugno 2021 i giganti bianchi riprenderanno a navigare, sono già state annunciate proteste, da parte di tutti quei comitati che da anni si spendono per evitare il passaggio delle grandi navi dai canali. Alle 17, secondo una prima stima, proprio quando la Msc Orchestra partirà dalla stazione, i militanti si daranno appuntamento nella zona delle Zattere, all'imbocco della Giudecca.