Menu
Cerca
Spiagge sicure

Lido di Venezia: consegnati ai gestori dei bagni i defibrillatori

I defibrillatori affidati ai gestori dei bagni presidieranno la vasta area balneare dell'isola, e si aggiungono agli altri collocati in teca verde al Lido di Venezia.

Lido di Venezia: consegnati ai gestori dei bagni i defibrillatori
Attualità Venezia, 31 Maggio 2021 ore 16:10

Spiagge sicure al Lido di Venezia, anche grazie all'attivazione dei defibrillatori dedicati. Il Suem118 mette come ogni anno a disposizione, perché siano attive sulle spiagge dell'isola, anche queste strumentazioni salvavita, consegnandone tre ai gestori dei bagni Pachuka, Alberoni e Kuyaba.

Lido di Venezia: consegnati ai gestori dei bagni i defibrillatori

E in questa fase di ripartenza, che coinvolge tutto il territorio e anche le attività turistiche, anche il Direttore Generale Edgardo Contato ha voluto partecipare alla consegna dei DAE:

"Costituiscono un presidio salvavita importante - ha sottolineato - e sono solo uno degli elementi del più vasto impegno per garantire la piena efficacia degli interventi di soccorso. Speriamo non servano mai, e che l'estate delle nostre spiagge scorra via senza emergenze. Ma intanto, per questa stagione estiva particolare sia per i turisti che per i residenti mettiamo in campo ogni strumento a garanzia dei cittadini e degli ospiti del Lido".

I defibrillatori affidati ai gestori dei bagni presidieranno la vasta area balneare dell'isola, e si aggiungono agli altri collocati in teca verde al Lido di Venezia come in ogni altra parte della città dall'Ulss 3 Serenissima, nel quadro del progetto di cardiorprotezione della città e del territorio dell'Ulss 3 Serenissima, portato avanti con il sostegno della Regione Veneto e delle Amministrazioni civiche.

I DAE, utilissimi nel caso di arresto cardiocircolatorio, sono ora a disposizione ed e utilizzabili da chiunque si trovi ad assistere ad un malore, sotto la guida telefonica del Suem118. Insieme agli altri DAE che il Suem118 dell'Ulss 3 ha distribuito, rafforzano la catena di sopravvivenza in caso di infarto proprio perché permettono l'intervento dei cittadini, che li possono utilizzare seguendo le indicazioni degli operatori della Centrale Operativa del Suem118; è la stessa attrezzatura, inoltre, a guidare con chiare istruzioni chi la utilizza nei minuti cruciali in cui si attende l'arrivo del mezzo di soccorso.

3 foto Sfoglia la gallery