Menu
Cerca
Caso nazionale

Giorgia Meloni a testa ingiù, Ca' Foscari si dissocia dal post del docente

La Rettrice però ribadisce "il valore irrinunciabile della libertà d'espressione garantita nello statuto dell'Università".

Giorgia Meloni a testa ingiù, Ca' Foscari si dissocia dal post del docente
Attualità Venezia, 29 Maggio 2021 ore 10:44

Nuovo aggiornamento in merito alla vicenda, che ormai è divenuto un vero e proprio caso nazionale, del post condiviso sui social da un docente dell'Università Ca' Foscari in cui veniva ritratto il libro del leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, all'ingiù. A prendere posizione è la Rettrice dell'ateneo veneziano.

Giorgia Meloni a testa ingiù, Ca' Foscari si dissocia dal post del docente

Si è affidata a una nota ufficiale la Rettrice dell'Università Ca' Foscari per esprimere la posizione dell'ateneo in merito alla vicenda che ha sollevato un vero e proprio polverone. Si tratta, ovviamente, del post del docente di Storia, Simon Levis Sullam in cui veniva ritratto il libro del leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, con la foto del suo visto al contrario, a testa ingiù, come se fosse "appesa".

La Rettrice dell'Università Ca' Foscari Venezia prof.ssa Tiziana Lippiello, informata dell’uscita del post da parte di un docente dell’Ateneo pubblicato a mero titolo personale, si dissocia dallo stesso, fermo restando il valore irrinunciabile della libertà di espressione che ha rango costituzionale nel nostro Paese ed è ribadita nello statuto dell'Università.

“Mi dispiace per quanto accaduto - dichiara la prof.ssa Lippiello - Una volta appreso dello sgradevole incidente, provocato da un'iniziativa del tutto individuale dalla quale Ca' Foscari prende le distanze, ho immediatamente chiesto chiarimenti al docente che ha rimosso il post. L'Ateneo si riserva di valutare tutti i passi necessari a fare chiarezza sull’accaduto”.