Attualità
Altro che un euro

Caffè sempre più costoso, Venezia guida la classifica: rincari a causa del Covid e del cambiamento climatico

A seguire c'è l'espresso romano e quello di Milano...

Caffè sempre più costoso, Venezia guida la classifica: rincari a causa del Covid e del cambiamento climatico
Attualità Venezia, 16 Agosto 2022 ore 14:45

Il caffè al bar? Un euro. Un binomio "classico" che però è già cambiato da un po'. Non sono più tantissimi infatti i locali dove un espresso costa un solo euro. Il prezzo, infatti, è salito quasi ovunque a 1,10 o 1,20 euro. Ma ora potrebbe aumentare ancora, addirittura sino a 1,50 euro.

Caffè sempre più costoso, Venezia guida la classifica: rincari del 10 per cento

Già in alcune località il prezzo di una tazzina di caffè è arrivato a 1,30 euro. Sono pochi centesimi, per carità, ma se la guardiamo in percentuale parliamo di un aumento del 30% rispetto al prezzo standard in pochissimo tempo.

La città dove sono stati segnalati gli aumenti maggiori è Venezia, dove l'incremento recente è arrivato al 10%. Seguono Roma (+5,3%) e Milano (+4,8%).

Un trend che secondo le associazioni di categoria potrebbe non fermarsi e raggiungere quota 1,50 euro (nei casi più estremi) entro la fine dell'anno.

Perché il prezzo aumenta e cosa c'entra il cambiamento climatico

Non c'è una causa sola dietro l'aumento dei prezzi. La principale - come sta accadendo per molti prodotti - è il costo delle materie prime. La qualità arabica tra primavera 2021 e oggi è passata da   2,765 a 4,768 dollari a tonnellata.

Da considerare poi il caro energia e l'aumento delle bollette, e dunque delle spese per i produttori e per chi gestisce un locale, che ha come sola "arma" di difesa l'aumento dei prezzi. Senza contare il fatto che, non esistendo un listino  nazionale, ogni attività può applicare il prezzo che preferisce. 

Ma  un ruolo ce l'ha pure il cambiamento climatico:  nel 2021 il Brasile, uno dei maggiori produttori dei preziosi chicchi, è stato colpito da un'anomala ondata di maltempo, che ha prodotto bruschi cali nella temperatura, finendo così per rovinare intere piantagioni di caffè. Secondo alcune stime nel prossimo periodo la produzione del caffè arabica potrebbe calare tra il 27%e il 45% proprio per gli effetti del cambiamento climatico.

Seguici sui nostri canali