Tutti i dettagli

Biennale Cinema (Covid edition): ecco il ricco calendario di proiezioni

Ad aprire la selezione, mercoledì 1 settembre, sarà Madres Paralelas e poi...

Biennale Cinema (Covid edition): ecco il ricco calendario di proiezioni
Attualità Venezia, 30 Agosto 2021 ore 15:00

Anche quest’anno le sale del cinema Rossini di Venezia e quelle di IMG Cinemas a Mestre proietteranno i film della 78. Mostra Internazionale del Cinema. Grazie alla rinnovata collaborazione tra Biennale di Venezia e il Settore Cultura – Circuito Cinema del Comune di Venezia, sono offerte al pubblico nuove occasioni per vedere i film della Mostra, da mercoledì 1 a domenica 12 settembre. Circuito Cinema in Mostra propone un carnet di più di 200 proiezioni e 86 diversi titoli provenienti da tutte le sezioni della Mostra: Venezia 78, Fuori concorso, Orizzonti, Settimana della Critica e Giornate degli Autori.

Biennale Cinema: ecco il ricco calendario di proiezioni

Ad aprire la selezione, mercoledì 1 settembre, sarà Madres Paralelas, l’atteso film di Pedro Almodóvar, con Penélope Cruz, Milena Smit e Israel Elejalde, in concorso per il Leone d’Oro. A chiudere il programma, domenica 12 settembre, il consueto appuntamento con il Leone d'oro (o altro film premiato).

Saranno in programmazione tutti i film della sezione "In concorso" tra cui si segnalano: The Power of the Dog di Jane Campion, gli italiani È stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino, America Latina di Fabio e Damiano D’Innocenzo, Qui rido io di Mario Martone, Freaks Out di Gabriele Mainetti, Il buco di Michelangelo Frammartino, e ancora Spencer di Pablo Larraín.

Anche dalla sezione "Fuori concorso" saranno in programma tutti i film, tra cui spiccano: Dune di Denis Villeneuve, The Last Duel di Ridley Scott, Ariaferma di Leonardo Di Costanzo, Il bambino nascosto di Roberto Andò. Dalla sezione Orizzonti - riproposta interamente – segnaliamo qui alcuni dei titoli in concorso: Pu Bu (The Falls) di Mong-hong Chung, Amira di Mohamed Diab, Cenzorka (107 madri) di Peter Kerekes, Les promesses di Thomas Kruithof e Il paradiso del pavone di Laura Bispuri.

Solo al Rossini arrivano anche i film delle Giornate degli autori: Il mondo a scatti di Cecilia Mangini e Paolo Pisanelli, Shen Kong di Chen Guan, Cùntami di Giovanna Taviani, Californie di Alessandro Cassigoli e Casey Kauffman, gli eventi speciali Three Minutes A Lengthening di Bianca Stigter e Mizrahim, les oubliés de la terre promise di Michale Boganim. Sempre in sala 3 numerosi gli appuntamenti con la Settimana Internazionale della Critica, tra i quali segnaliamo: Mother Lode di Matteo Tortone, Zalava di Arsalan Amiri, Mondocane di Alessandro Celli, l’evento speciale di apertura Karmalink di Jake Wachtel.

Invariate le tariffe di biglietteria: intero 8 euro, ridotto 7,50 euro. Abbonamenti per 5 film a scelta (in ciascuna struttura) in vendita a 35 euro. Prevendita degli abbonamenti nelle sale da venerdì 27 agosto anche online sul sito di Vivaticket. Le sale saranno aperte mezz'ora prima dell'inizio del primo spettacolo. Anche quest’anno c’è la possibilità di iscriversi al servizio Whatsapp: inviando un messaggio al numero 3427611875 contenente Nome + Cognome + Circuito Cinema, sarà possibile rimanere aggiornati su tutti i film e le variazioni di programma. Il calendario completo della rassegna, con segnalazione aggiornata di eventuali variazioni, sulle pagine cinema del sito comunale www.culturavenezia.it/cinema e su facebook.com/circuitocinemaveneziamestre. L’accesso agli spazi avverrà secondo protocollo anti-contagio COVID 19 con obbligo di possesso di Certificazione verde Covid 19 (GREEN PASS) come da Decreto Legge 23 luglio 2021, n. 105. Sono esonerati dall'obbligo i bambini sotto i 12 anni.

Agli spettatori verrà rilevata la temperatura corporea all’ingresso e sarà richiesto un contatto telefonico per favorire il contact tracing; il cinema sarà dotato di apposita segnaletica per consentire il rispetto delle distanze e per individuare i punti di ingresso e di uscita dalla sala. Tutti gli spettatori sono invitati a recarsi al cinema con congruo anticipo rispetto all’inizio degli spettacoli, per facilitare l’ingresso ed evitare assembramenti. L’utilizzo della mascherina è necessario per tutta la permanenza all’interno della struttura.