Attualità
Filiera certificata

Agroalimentare, rinnovata la collaborazione tra Regione Veneto e Aspiag per la promozione del marchio "The Land of Venice"

Avviata nel settembre 2020, l’iniziativa ha l’obiettivo di valorizzare le eccellenze agroalimentari certificate regionali, dando ai produttori maggiore visibilità e supporto alla vendita attraverso la rete distributiva di Aspiag presente nelle sette province del Veneto...

Attualità Venezia, 05 Ottobre 2022 ore 14:41

“Rinnoviamo oggi questa collaborazione, che rappresenta senza dubbio una modalità innovativa per valorizzare un patrimonio di qualità e di eccellenze agroalimentari unico: da anni la Regione Veneto sta portando avanti iniziative e progetti per promuovere i prodotti del territorio e la collaborazione con Aspiag Service va esattamente in questa direzione, guardando contemporaneamente ai produttori e ai consumatori”.

Agroalimentare, rinnovata la collaborazione tra Regione e Aspiag

Così l’Assessore all’Agricoltura della Regione Veneto Federico Caner intervenendo, a Palazzo Grandi Stazioni a Venezia, alla conferenza stampa di presentazione del rinnovo della collaborazione con Aspiag Service, concessionaria del marchio Despar, per la valorizzazione dei prodotti veneti con denominazioni d’origine DOP e indicazione geografica IGP sotto il marchio “The Land of Venice”. Presenti, oltre all’Assessore regionale, Giovanni Taliana, Direttore Regionale Aspiag Service per il Veneto, e i rappresentanti dei principali Consorzi DOP, IGP, DOCG della Regione.

Avviata nel settembre 2020, l’iniziativa ha l’obiettivo di valorizzare le eccellenze agroalimentari certificate regionali, dando ai produttori maggiore visibilità e supporto alla vendita attraverso la rete distributiva di Aspiag presente nelle sette province del Veneto. Contrassegnate dal marchio “The Land of Venice”, o posizionate nei punti individuati con questo marchio regionale, le eccellenze del “Made in Veneto” saranno quindi riconoscibili e garantiranno ai consumatori l’acquisto di prodotti di qualità e dal legame sicuro con il territorio.

Il sodalizio per la promozione del marchio "The land of Venice"

“Tra le regioni italiane, il Veneto è quella che conta il maggior numero di prodotti certificati: 53 vini a marchio, tra DOCG, DOC e IGT, e 36 prodotti agroalimentari, tra DOP e IGT del Veneto – afferma l’Assessore Caner -. Una ricchezza che si traduce in un potentissimo biglietto da visita del Veneto nel mondo: l’agroalimentare infatti, oltre al valore economico, diventa un grande volano turistico e culturale.

Quella con Aspiag è una collaborazione virtuosa, che attraverso i Consorzi, consente il coinvolgimento e la soddisfazione di tutti. Si tratta di un perfetto esempio di strategia win-win applicata in ambito agroalimentare, che auspico possa essere seguito anche da altri”, ha concluso l’assessore Caner.

Accordo Regione Aspiag (4)
Foto 1 di 7
Accordo Regione Aspiag (7)
Foto 2 di 7
Accordo Regione Aspiag (8)
Foto 3 di 7
Accordo Regione Aspiag (9)
Foto 4 di 7
Accordo Regione Aspiag (10)
Foto 5 di 7
Accordo Regione Aspiag (2)
Foto 6 di 7
Accordo Regione Aspiag (3)
Foto 7 di 7

 

Grazie alla partnership con la Regione Veneto, Aspiag Service si impegna dunque a far conoscere nei 163 punti vendita del Veneto a insegna Despar, Eurospar e Interspar i prodotti locali rientranti nella collaborazione e identificabili attraverso il marchio “The Land of Venice” che contrassegna le eccellenze certificate del “made in Veneto”.

Nelle prossime settimane in alcuni selezionati punti vendita diretti e affiliati di Aspiag Service delle sette province della Regione, partirà una nuova campagna per la promozione dei prodotti con il marchio “The Land of Venice” che saranno posizionati in appositi corner e isole all’interno dei negozi e pubblicizzati con comunicazioni in store che avranno il compito di far conoscere e apprezzare ai clienti le loro caratteristiche. A questo si aggiungeranno alcune iniziative di degustazione nei fine settimana del 15- 16 e 22-23 ottobre nei principali punti vendita del Veneto dove i clienti potranno assaggiare alcuni di questi prodotti.

Oggi sono oltre 180 i prodotti agricoli e caseari che fanno parte della filiera e identificati nei punti vendita dell’abete con il marchio “The Land of Venice”, tra questi: Radicchio di Treviso, Radicchio di Castelfranco, Radicchio Veronese, Radicchio di Chioggia, Asparago Bianco di Bassano DOP, Patate di Rotzo, Sopressa Vicentina DOP S/A Premium, Amarone Valpolicella docg Tosinori ml 750, Formaggio Angelico prodotto della Montagna, Asiago fresco e Mezzano DOP, Asiago fresco e Mezzano DOP prodotto della Montagna, Monte Veronese DOP, Casatella Trevigiana DOP e Piave DOP.

Un impegno, quello di condividere e testimoniare la genuina cultura enogastronomica dei nostri territori, che Despar porta avanti ormai da molti anni grazie all’importante iniziativa “Sapori del Nostro Territorio”, un marchio che raccoglie oggi oltre 6.000 referenze a scaffale provenienti da più di 500 produttori locali che, attraverso la rete distributiva di Aspiag Service, vengono valorizzati e portati all’attenzione di tutti i clienti dell’abete.

“Promuovere i prodotti d’eccellenza locali e i produttori del territorio è da sempre uno dei valori distintivi di Despar – ha commentato Giovanni Taliana, Direttore Regionale Aspiag Service per il Veneto – Per questo siamo stati la prima azienda della GDO ad aderire nel 2020 a questa iniziativa della Regione Veneto, contribuendo a mettere al servizio dei produttori locali i mezzi della grande distribuzione organizzata, utilizzando la nostra rete vendita capillare come cassa di risonanza per valorizzare le eccellenze locali facendole conoscere a quante più persone possibili. Nei nostri punti vendita proponiamo moltissime iniziative per incentivare i clienti all’acquisto del meglio delle produzioni locali, che fanno parte dell’offerta quotidiana a scaffale, dando modo a chi fa la spesa da noi di conoscere e apprezzare i veri artigiani del buon cibo e di scegliere sempre il meglio per la loro spesa. Nel particolare contesto economico che stiamo vivendo, inoltre, puntare sulla valorizzazione dei prodotti provenienti da filiere corte significa anche sostenere le comunità e i produttori locali, garantendo ai clienti finali un prodotto a prezzo giusto e controllato, una filiera in cui si accorciano i passaggi tra i diversi anelli della catena, riducendo conseguentemente i costi verso i clienti finali, permettendo così di salvaguardare il loro potere di acquisito, senza rinunciare alla qualità e garantendo ai produttori un giusto prezzo all’acquisto. Il lavoro di promozione della filiera corta, che realizziamo proprio attraverso l’adesione a protocolli regionali e implementando progetti come Sapori del Nostro Territorio, è quindi un modo concreto per sostenere la cultura enogastronomica locale, ma anche l’economia dei territori che ci ospitano, in linea con la nostra strategia di crescita sostenibile”.

Seguici sui nostri canali