Dopo il Dpcm

Spesi 400mila euro per la sicurezza Covid, ma ora il Casinò di Venezia è chiuso

Le spese non sono servite a scongiurare la chiusura

Spesi 400mila euro per la sicurezza Covid, ma ora il Casinò di Venezia è chiuso
Venezia, 27 Ottobre 2020 ore 17:13

Spesi 400mila euro per la sicurezza Covid, ma ora il Casinò di Venezia è chiuso. Mesi di lavoro, installazione di termoscanner, posizionamento di plexiglass per aumentare la sicurezza. Tutto inutile.

Chiuso il Casinò di Venezia

Non sono valsi a nulla i mesi di lavoro, i 400mila euro spesi per aumentare la sicurezza, l’installazione dei termoscanner, il posizionamento dei plexiglass. Il Casinò di Venezia non può restare aperto. “Avevamo riaperto il 19 giugno investendo molto – ha spiegato Maurizio Salvalaio, presidente Casinò di Venezia – E i risultati erano stati oltremodo soddisfacenti. E’ un vero peccato dover interrompere ora l’attività. In primis per i dipendenti, e poi per tutti gli altri soggetti che a vario titolo lavorano nelle strutture. Siamo dispiaciuti di dover chiudere. Ma non ci arrendiamo, combatteremo per il futuro, per tenere l’azienda concorrenziale rispetto ai competitor”.

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità