Maltempo

Forti temporali in Veneto, Zaia decreta lo stato di crisi

Il decreto rimarrà “aperto” in attesa che i Comuni interessati abbiano effettuato le opportune ricognizioni e il censimento dei danni provocati dagli eventi atmosferici a opere pubbliche e ai privati.

Forti temporali in Veneto, Zaia decreta lo stato di crisi
Glocal news 19 Agosto 2021 ore 14:39

Il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia ha dichiarato lo stato di crisi a seguito del maltempo che ha interessato il Veneto nella giornata del 16 agosto 2021.

Forti temporali in Veneto

Il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia, con decreto n.123 del 17 agosto 2021, ha dichiarato lo stato di crisi a seguito delle criticità riscontrate per le eccezionali avversità atmosferiche verificatesi nella giornata del 16 agosto 2021 in alcune zone del Veneto. Il provvedimento riguarda, in particolare, i territori delle province di Padova, Treviso, Verona, Vicenza e della Città Metropolitana di Venezia.

Il decreto rimarrà “aperto” in attesa che i Comuni interessati abbiano effettuato le opportune ricognizioni e il censimento dei danni provocati dagli eventi atmosferici a opere pubbliche e ai privati.

Alberi abbattuti, blackout sparsi e vento a 180 km/h

Com'era stato preannunciato dalle previsioni meteorologich, il Veneto nella giornata di lunedì 16 agosto 2021 è stato interessato da un'allerta meteo dov'erano attesi temporali anche forti. Numerose le province colpite, a partire da Venezia dove nella conta dei danni ci sono stati alberi abbattuti, blackout sparsi e vento a 180 km/h. La provincia di Verona ha fatto i contri con alberi pericolanti, tetti divelti e numerose piante sulla strada.

Non è di certo andata meglio a Padova che ha dovuto dare i conti con un violento nubifragio e, a Limena, una copertura divelta dalle raffiche di vento. Infine nel trevigiano sono stati centinaia gli interventi dei soccorritori tanto che il forte vento ha determinato la caduta di grossi alberi sulle strade.