Succede nel Veneziano

Distanze non rispettate: supermercato “squalificato” per cinque giorni

Interviene il prefetto dopo tre mesi dal controllo. La risposta del gestore: c'era il plexiglass e 80 centimetri di spazio, faremo ricorso.

Distanze non rispettate: supermercato “squalificato” per cinque giorni
Glocal news 18 Giugno 2020 ore 09:55

La riapertura è stata annunciata per oggi, giovedì 18 giugno 2020: è questa la data in cui scadranno i cinque giorni di chiusura imposti al Conad del centro commerciale Vittoria di Mira. Eppure, i gestori hanno già annunciato di essere pronti a presentare ricorso.

Cosa è successo

Nel mese di marzo, proprio nel pieno dell’emergenza Covid, erano stati effettuati dei controlli all’interno del punto vendita. Sono trascorsi tre mesi prima che il prefetto decidesse cosa fare. La scorsa domenica sono stati imposti i sigilli: un fermo di cinque giorni per l’attività perché, a detta della polizia locale, la distanza tra i clienti e i cassieri non era quella prevista di un metro.
Il gestore del punto vendita è intervenuto immediatamente: la distanza era comunque di 80 centimetri e, dettaglio non trascurabile, erano stati montati dei plexiglass. Adesso, si procederà con il ricorso.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli